Infissi in PVC a vetrocamera

Gli infissi in vetrocamera sono costituiti da vetri doppi o tripli; tra l’uno e l’altro viene posizionato un distanziatore in alluminio e nell’intercapedine che si crea è presente dell’aria. La sua presenza abbassa il livello di trasmittanza termica.
Altri due componenti fondamentali del vetro camera sono il sigillante primario e il sigillante secondario: il primario è un sigillante butilico e la sua funzione è quella di impedire l’ingresso nella camera d’aria al vapore acqueo, oltre a garantire che le lastre siano ben adese al distanziatore; il secondario, che in genere si compone di sostanze come il polisolfuro, il poliuretano o il silicone, supporta il primario evitando la formazione di bolle d’aria nell’intercapedine. Infine, il disidratante adsorbe l’umidità nella camera d’aria.
Il vetrocamera raggiunge i massimi livelli di isolamento con i profili in PVC, specie se confrontati con quelli in alluminio o legno.

punti di forza
materiali infissi in vetrocamera

parametri prestazionali
Le caratteristiche degli infissi in vetrocamera con struttura in PVC sono definite dai seguenti parametri prestazionali:
• La permeabilità all'aria stabilisce cinque classi di appartenenza. La modalità di classificazione si basa sui valori in metri cubi d'aria che passano dal serramento.
• La tenuta all'acqua stabilisce undici classi di appartenenza. Superata la classe 9, viene indicata la lettera E seguita dalla pressione raggiunta in prova, quindi valori maggiori (E750 - E900 - E1050 e così via) indicano prestazioni migliori.
• Resistenza al vento stabilisce che l'infisso può essere classificato in cinque classi per la pressione del vento e tre classi per la relativa deformazione. L'abbinamento dei due indici fornisce la classificazione del serramento. Un serramento classificato C5 (la classe massima) supera indenne una pressione equiparata ad una velocità del vento di circa 230 km/h.
• Trasmittanza termica Uw indica il flusso di calore che attraversa il serramento. Può essere determinata attraverso una semplice formula, partendo da dati iniziali ricavati da appositi calcoli semplificati (UNI EN ISO 10077-1) o con calcoli agli elementi finiti (UNI EN ISO 10077-2), oppure con il metodo della camera calda (prova fisica in laboratorio - UNI EN ISO 12567-1). Una volta determinati i valori Ug di trasmittanza del vetro e del profilo, si può calcolare il valore finale di trasmittanza Uw del serramento, in rapporto alla superficie dello stesso.

bassi costi energetici
L’isolamento termico generato dalle finestre in PVC permette di utilizzare meno energia per riscaldare e raffreddare lo spazio e quindi permette di abbassare il costo delle bollette

elevata sicurezza
Gli infissi sono sigillati e possono avere fino a tre livelli di serratura, quindi risultano di difficile effrazione

aumento del valore dell'immobile
Le finestre in PVC a vetro camera sono un valore aggiunto nella valutazione dell’abitazione perché non necessitano di manutenzione e la loro vita media è quasi il doppio di quelle tradizionali. Di conseguenza, riducendo l’ammontare di radiazioni solari e di calore all’interno dello stanza aiutano a ridurre i danni provocati dal sole a quadri, mobili, tappeti e qualunque altro oggetto all’interno della casa.

riduzione dell'impatto ambientale
Oltre al notevole contributo in termini di risparmio energetico, le finestre in PVC sono riciclabili al 100% e quindi perfettamente compatibili con l’ambiente.